Russia Aziende

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
I mercati di Russia Aziende

Russia Aziende - il vostro alleato nei mercati dell'Est.

PDF

Russia Aziende si rivolge agli operatori italiani interessati ad entrare con i propri prodotti e servizi nei mercati dell’area ex-URSS.

Russia

Con una popolazione di oltre 140 milioni di abitanti e un reddito medio pro-capite ormai elevato, la Russia rappresenta uno dei mercati più importanti a livello mondiale. Ricca di risorse energetiche e di materie prime, che esporta verso il resto del mondo, la Russia è un forte importatore nei settori come l’alimentare, il tessile, il calzaturiero, quello del mobile, dei macchinari, della chimica.

I rapporti economici con l’Italia, solidi e proficui già dai tempi dell’URSS, negli ultimi anni hanno conosciuto uno sviluppo straordinario, che ha condotto l’Italia a diventare il terzo partner commerciale della Federazione Russa.

Tutti i settori del “Made in Italy” sono ormai presenti sul mercato russo, dove godono di un’immagine forte e di grande qualità, anche grazie all’importante lavoro svolto dagli istituti italiani come l’ICE, l’Ambasciata, il Sistema camerale. Oggi, terminato il periodo della crisi, l’economia russa è pronta a tornare una delle destinazioni più importanti per l’export italiano, non solo a Mosca e San Pietroburgo, ma anche e soprattutto nelle regioni.

Ucraina

Seconda solo alla Russia per le dimensioni del mercato, l’Ucraina occupa una posizione strategica nel cuore dell’Europa orientale. Paese multiculturale e con grandi tradizioni commerciali (basti pensare al trafficato porto di Odessa sul Mar Nero), l’Ucraina costituisce una destinazione importante per le esportazioni italiane e un terreno interessante per la realizzazione di investimenti produttivi.

Con l’entrata nell’Organizzazione mondiale del commercio (2008) e la negoziazione del Trattato di associazione e libero commercio con l’UE, che sarà completata entro i primi mesi del 2010, l’Ucraina rappresenta un mercato sempre più integrato e sicuro per le Aziende italiane.

Bielorussia

Porta d’accesso naturale alla Russia, con cui forma uno spazio doganale de facto unico, la Bielorussia è il paese che più ha conservato i tradizionali tratti del sistema socialista. Tuttavia, il mantenimento dello “stato sociale” non ha impedito la crescita economica e un discreto sviluppo del settore privato.

Grazie a un livello di redditi sufficiente, all’elevata istruzione della popolazione, alla sempre più forte apertura di Minsk verso l’UE e in particolare verso l’Italia, la Bielorussia è destinata ad assorbire crescenti volumi di importazioni italiane divenire una destinazione privilegiata per la delocalizzazione produttiva.

Estonia, Lettonia, Lituania

Le tre Repubbliche Baltiche, nonostante le proprie dimensioni contenute, rappresentano un’area molto importante per i produttori italiani. Entrati a far parte dell’Unione Europea, condividono con l’Italia tutti i vantaggi del mercato unico, rendendo facili e sicure le transazioni commerciali.

Per la propria posizione, gli Stati baltici costituiscono un ponte naturale per l’espansione verso la penisola scandinava e la Federazione Russa. In particolare la Lituania, il maggiore dei tre, vanta una forte infrastruttura logistica con connessioni ramificate in tutta l’area ex-URSS e in Polonia.

Kazakistan

Il gigante centrasiatico è uno degli Stati più promettenti per l’export italiano. Ricchissimo di petrolio, gas, uranio e altre risorse naturali, e con una popolazione di 30 milioni, il Kazakistan sta attraversando una fase di straordinario sviluppo economico destinata a durare.

La nuova ricchezza ha portato un netto miglioramento del livello di vita e un boom dei consumi, particolarmente evidente nelle due capitali – Astana e Alma Ati. I prodotti italiani, dal comparto del mobile di lusso a quello dell’alta moda, hanno saputo conquistare importanti segmenti del mercato kazako, dove godono di un’immagine estremamente positiva.

Anche le esportazioni dei macchinari e componenti, destinati a ogni settore dell’industria, costituiscono una voce importante delle relazioni commerciali Italia – Kazakistan.

Moldavia

Stretta tra l’Ucraina e la Romania, la Moldavia è un paese a due anime – quella slava e quella latina, risalente ancora ai tempi della colonizzazione romana.

Nonostante l’economia moldava abbia attraversato un lungo periodo di depressione negli anni ’90, oggi il paese è pronto ad affrontare la sfida della crescita e dell’integrazione nell’Unione Europea. Stimolato dalle rimesse dei molti moldavi impiegati all’estero, il sistema produttivo locale sta diventando una destinazione sempre più apprezzata per gli investimenti esteri, ripercorrendo la strada fatta dalla Romania alcuni lustri fa.

Un’opportunità particolarmente interessante per le aziende italiane, grazie alla presenza di una manodopera qualificata e a un costo particolarmente competitivo, unita alla minimizzazione delle barriere linguistiche e culturali.

Uzbekistan

Paese dalla storia millenaria, cresciuto nei suoi centri più importanti lungo la mitica Via della seta, l’Uzbekistan di oggi è un grande mercato e un paese che sta investendo nella modernizzazione del proprio sistema produttivo. Un’occasione importante per le aziende italiane, soprattutto per quelle del settore macchinari e componentistica.

Kirghizistan, Turkmenistan, Tagikistan.

Le tre repubbliche centroasiatiche rappresentano un obiettivo da non sottovalutare per aziende italiane. Mercati difficili da penetrare, possono garantire elevate remunerazioni e crescita dell’export per chi saprà individuare partner locali di qualità.

Armenia, Azerbaigian, Georgia

Tra il Mar Caspio e il Mar Nero, al confine tra l’Asia e l’Europa, sono mercati sempre più integrati nel sistema degli scambi internazionali, offrendo interessanti opportunità alle aziende italiane.

Se desiderate informazioni più dettagliate sui mercati dell’area, acquisire contatti commerciali, avviare l’esportazione dei vostri prodotti o valutare investimenti produttivi nell’area, consultate la sezione Servizi del portale Russia Aziende, o scriveteci all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Se deisiderate rimanere sempre aggiornati sulle opportunità offerte dal mercato russo e CSI, le occasioni di incontro con clienti esteri, le novità normative del regime doganale, i nuovi servizi di Russia Aziende - iscrivitevi gratuitamente nella sezione Registrazione del nostro portale. Potrete così accedere alla nostra newsletter di aggiornamenti e a numerosi servizi all'Azienda.

 

...
You are here: Paesi e mercati